Come fotografare i bambini in base all’età


Se pensi che questo articolo possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

 

Avete mai provato a fotografare un bambino? Fotografie mosse, volti coperti da mani e braccia, espressioni strane non naturali e sorrisi forzati, questi sono spesso le difficoltà che incontriamo. Ora analizzeremo come comportarci per sorprenderli in situazioni spontanee e immortalare i loro stupendi sorrisi.

Non possiamo rapportarci con loro nello stesso modo, ogni bambino è diverso dagli altri e l’età li differenzia maggiormente. Infatti a seconda dell’età avremo comportamenti e caratteri differenti.

Da quando sono nati fino al terzo o quarto mese

reagiscono solo a luci e a suoni familiari, quindi è consigliabile coinvolgere i genitori per far attirare la sua attenzione o per un ritratto tra le braccia della mamma o del papà. Se c’è la possibilità di avvicinare il bimbo ad una finestra potete sfruttare la luce naturale. Con una tenda avrete una buona luce diffusa.

Dal terzo al nono mese i bambini

riescono a tenere la testa dritta e assumono anche diverse espressioni del viso, inoltre muovono le braccia rapidamente. Ora possiamo  darci maggiormente da fare per attirare la sua attenzione, cercando di distrarlo in diversi modi. Per i meno esperti potreste impostare la fotocamera con una velocità di scatto alta per cogliere alcune espressioni nei momenti di sorriso o quando cerca di afferrare degli oggetti.

bambini
Da quando iniziano a camminare fino ai primi tre o quattro anni di vita

sono in momenti dell’esplorazione. Qui vi chiedo di diventare molto atletici e immaginare come è il mondo visto dalla loro altezza. Se potete seguitelo nei suoi movimenti, cercate di inquadrarlo interamente. Appostatevi dietro una porta o un divano per cogliere quei momenti di tranquillità quando esplora l’ambiente. Portatelo in un parco con un mini pallone o con una bicicletta senza pedali ma ricordatevi che gli scatti devono essere fatti da livello dei loro occhi, quindi quasi sdraiati.

bambini

Dopo i quattro anni e man mano che crescono

ricordatevi solamente di inquadrare all’altezza degli occhi. Non chiedete un sorriso a volte appaiono forzati. Se il bambino non riesce a rilassarsi davanti la fotocamera a volte e meglio chiedere una linguaccia potrebbe rendere più simpatica la foto o anche dare un bacio alla mamma o al papà.

Se dovete scegliere una location cercate sempre luoghi dove si possono sentire a loro agio, a casa loro, nel loro giardino, in un parco frequentato da altri bambini, un Luna Park, ecc. Fate in modo che siano presenti sempre i genitori per dare loro sicurezza. In caso si location all’esterno cercate giornate soleggiate ma non orari con il sole alto.

bambini

Se pensate di fare alcuni scatti con dei giochi cercate di fargli trovare tutto pronto. in particolare preparatevi agli scatti in anticipo, i bambini cambiano velocemente comportamento e si potrebbero annoiare. Non perdete mai la pazienza, ricordate che dovete giocare con loro, non sono dei modelli quindi non hanno la pazienza di mettersi in posa.

Se pensi che questo articolo possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

 
Comments