Fotografia notturna e i cavalletti – Night photography and tripod



Se pensi che questo articolo possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

La miglior soluzione per effettuare le foto con scarsa illuminazione non è utilizzare il flash ma essere forniti di un buon cavalletto.

cavallettiIn commercio esistono diversi tipi di cavalletti, ma molti di questi non sono robusti a sufficienza per la nostra reflex. Mediamente il peso del cavalletto deve essere almeno il doppio della nostra macchina compreso di obiettivo, questo per evitare eventuali vibrazioni.

Se non riusciamo a raggiungere il peso necessario, si può appendere un sacchetto di pietre o sabbia allinterno del cavalletto che lo stabilizza.

 I cavalletti più professionali sono composti dal corpo e dalla testa, spesso quest’ultima viene venduta separatamente per poter adattarla meglio alle nostre esigenze.

A volte il prezzo della testa può essere pari al prezzo del treppiede, sul mercato ci sono innumerevoli modelli, i più trattati sono sferiche o a tre movimenti.



Se questo articolo ti è piaciuto e pensi che possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

Le teste a sfera sono costituite da una sfera d’acciaio che permette di muovere velocemente la fotocamera in qualsiasi direzione. La testa ha una levetta o una manopola che consente di sbloccarla, collocarla nella posizione desiderata e ri-bloccarla.

Vantaggi:  immediatezza e velocità nel muovere la macchina fotografica sbloccando un’unica leva.

cavallettiSvantaggi: sono in genere meno precise, anche se bloccate tendono ad essere meno stabili e a muoversi più facilmente dalla posizione stabilita rispetto alle teste a tre movimenti (questo, dipende molto dalla qualità e dalla robustezza).

Con questo tipo di testa si ha la possibilità di muovere la fotocamera indipendentemente su ognuno dei tre assi. Ciascuna delle tre manopole sblocca e blocca uno degli assi.

Vantaggi: la regolazione separata per i tre assi permette di scegliere accuratamente l’inquadratura. Si può muovere la macchina fotografica agendo su di un asse lasciando bloccati gli altri, cosa utile, ad esempio, quando si vogliono provare inquadrature diverse senza cambiare la posizione della linea dell’orizzonte o quando si vogliono unire più foto per ottenere delle panoramiche. Una volta bloccate le manopole è più difficile che l’inquadratura si sposti rispetto a quanto avviene con le teste a sfera.

Svantaggi: dovendo armeggiare con tre leve, l’utilizzo è meno immediato e veloce rispetto a quello di una testa a sfera.

Nel caso in cui decidiamo di utilizzare la nostra macchina fotografica per delle brevi riprese video possiamo utilizzare delle teste per cavalletti adatte.

Queste sono comandate per mezzo di una lunga leva che si blocca mediante la rotazione della stessa. Solitamente i movimenti sono due, uno orizzontale da destra a sinistra e uno verticale lungo il piano dell’asse ottico. Per garantire dei movimenti continui e senza strappi esistono sul mercato  le teste video sono dotate all’interno di un fluido che oppone resistenza allo spostamento consentendo la necessaria gradualità.



Se questo articolo ti è piaciuto e pensi che possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

Comments