I programmi della reflex per l’esposizione Manual – Time – Aperture




Se questo articolo ti è piaciuto e pensi che possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

 

Vi hanno regalato una reflex, bellissima e volete iniziare a fotografare, certo fino ad oggi è stato semplice con la compatta, vi bastava creare una bella composizione guardando nel display.

Ora volete fare un passo in avanti e iniziare ad utilizzare uno strumento che si avvicina a quello professionale.

Iniziamo a vedere che la reflex ha dimensioni differenti dalla compatta, è anche un pò più pesante quindi per iniziare mantenete il cinturino intorno il collo per evitare spiacevoli incidenti.

 La posizione da assumere per scattare con la vostra macchina fotografica dovrà essere:

  • i gomiti stretti al corpo;
  • con le braccia portate la macchina fotografica all'altezza degli occhi, con la testa alta che guarda il soggetto;
  • con la mano sinistra, con il palmo rivolto verso l'alto,avvolgete l'obiettivo, per permettere il movimento della ghiera dello zoom e del diaframma;
  • con la mano destra impugnate la vostra reflex nella zona appositamente realizzata per raggiungere meglio il tasto di scatto con l'indice. 



Se questo articolo ti è piaciuto e pensi che possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

 

Giunti a questo punto dovremmo solamente guardare all'interno del mirino, pensare alla giusta composizione e scattare. Questo se volete far decidere alla macchina fotografica come comportarsi, quindi in modalità totalmente automatica. 

Ma penso che vogliate andare avanti ed essere padroni della vostre scelte. 

Sulla Ghiera, che si trova nella parte Superiore Destra o Sinistra della reflex (a seconda del modello o della marca della macchina fotografica), troveremo dei simboli e delle lettere che ci indicheranno i Programmi da utilizzare per la regolazione dell'esposizione.

ghiera programmi

M (Manual) = con il quale il fotografo decide le
impostazioni sia dei tempi che del diaframma;

A (Aperture) = priorità di diaframma, il fotografo decide se aprire o chiudere il diaframma per permettere una maggiore o minore profondità di campo, e la macchina fotografica deciderà i tempi;

T (Time) o S (Shutter)
= il fotografo decide i tempi di apertura e chiusura dell'otturatore, se deve fare una foto ad un ciclista userà tempi veloci tipo 1/400 o tempi più lenti  per un ritratto 1/80 o per dare un effetto ad una cascata di movimento un tempo ancora più lento come 1/20. La macchina fotografica penserà a regolare l'apertura del diaframma per aumentare o diminuire la luce.

P (Program) = troveremo dei programmi già pre-impostati per diversi utilizzi come per la fotografia notturna, o per i ritratti o per la fotografia sportiva.

Anche se potrebbe sembrare un paradosso, vi consiglio di capire prima il funzionamento dei tempi e dei diaframmi e iniziare a scattare in manuale. Questo servirà per ffarvi capire come pensa la vostra reflex ed avere il controllo degli automatismi.

Dopo aver preso una certa confidenza con le impostazioni manuali, potete utilizzare le priorità dio tempi, ma a quel punto sarete voi a decidere se vi sta bene come la macchina ha ragionato, altrimenti potete sempre impostare la modalità manuale e avere il comando della scena.


Se questo articolo ti è piaciuto e pensi che possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

 
Comments