Perchè utilizzare i Filtri UV e SKYLIGHT – Why use UV filters and SKYLIGHT –


Abbiamo detto che i filtri UV e Skylight servono a bloccare la luce ultravioletta. Questa luce è invisibile all’occhio umano, ma un filtro UV può accedere a questa luce, che eliminerà alcune nebulosità.

 uv

 La luce UV può avere due effetti di disturbo: 

  • l’aberrazione cromatica creando una leggera foschia;
  • può dare ad una pellicola a colori una predominanza azzurra.

Molto simile al filtro neutro UV esiste il filtro Skylight la differenza invece da questo è per via della lievissima colorazione rosata. Utilizzando lo Skylight si riesce a riscaldare i toni dell’immagine. Molti lo adoperano, per esempio, nelle riprese con il cielo coperto ( le nubi trattengono una parte della componente rossastra dello spettro luminoso ). Sia il filtro UV che lo Skylight hanno un’efficacia trascurabile nella fotografia in bianco e nero.

Nelle fotocamere moderne con più elementi, lenti rivestite, l’uso di questo filtro non è necessario, poiché lo spessore totale delle  lenti in vetro già bloccano sufficientemente le radiazione UV. Se si utilizza un filtro polarizzatore, un filtro UV supplementare è ridondante e può solo ridurre le prestazioni ottiche della lente.

Perché utilizzare il filtro UV

  • Quando si effettua un nuovo acquisto, molto spesso vogliamo proteggerlo per farlo durare il più possibile. Per questo motivo acquistiamo accessori come custodie per i cellulari o pellicole protettive. Il primo motivo per utilizzare un filtro UV è quello di proteggere la lente del nostro obiettivo senza affrontare costose modifiche.
  • I filtri UV possono essere utilizzati anche per eliminare le immagini fantasma e i riflessi che vengono trasferiti sulla lente posteriore dell’obiettivo. Per ovviare a questo problema consiglio di utilizzare sempre il paraluce.  Oltre a essere un’ottima protezione per l’obiettivo evita l’ingresso di raggi di luce trasversali nell’immagine.
  • Nel caso di utilizzo di pellicola è consigliabile l’utilizzo del filtro UV (in montagna o al mare) per proteggere la sua superficie. Ciò non serve con le reflex moderne in quanto viene montato già sul sensore una protezione ai raggi UV.

Perché non utilizzarlo

  • Molti fotografi preferiscono la purezza della lente, quindi scattare così come viene vista, senza filtri.
  • Preferiscono l’utilizzo di un paraluce per proteggere l’obiettivo, e trattano con cura la loro attrezzatura utilizzando gli appositi tappi quando li conservano nella borsa.
  • Il principale “contro” sta proprio nella qualità del vetro. Elementi aggiuntivi degradano l’immagine. Si tratta infatti spesso di elementi molto economici, di veri e propri “vetracci”. Ma anche se fossero di ottima fattura, aggiungerebbero al sistema ottico un elemento in più, che non fa parte del progetto e introduce quindi riflessi, perdita di luminosità, perdita di nitidezza. Il risultato è che potremmo avere, autofocus più lento, immagini meno definite. E non avremmo neanche un vantaggio tecnico o artistico, a differenza degli altri tipi di filtro.

Vi riporto un un link dove potete studiare i diversi test per filtri UV:  WWW.LENSTIP.COM. Il mio consiglio è di non utilizzare filtri che possono abbassare la qualità della vostra immagine. Se pensate che il vostro obiettivo merita un’attenzione particolare e volete difenderlo da momenti di distrazione, questo potrebbe essere un ottimo motivo per provare il filtro UV, a patto che proviate a scattare anche senza.


Se pensi che questo articolo possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

 
Comments