Qual è la giusta esposizione di una foto? – What is the right of a photo exposure?



Se pensi che questo articolo possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

 

Per  esposizione indichiamo impropriamente il tempo durante il quale l’elemento sensibile (pellicola fotografica, per la fotografia tradizionale o sensore elettronico, per quella digitale), resta esposto alla luce che passa attraverso il sistema ottico (obiettivo). Più spesso e più correttamente in gergo tecnico la stessa parola indica la quantità totale di luce che nel suddetto periodo passa attraverso il sistema ottico. L’esposizione si misura in EV (valore di esposizione) ed è determinata con l’ausilio dell’esposimetro.

Qual è la giusta esposizione?

Potrà sembrare strano, ma non esiste una “esposizione corretta”. La scelta dell’esposizione è soggettiva, è il vostro gusto a decidere la luminosità da dare al soggetto. Alcune scelte possono essere più tipiche, cioè  si sceglie di esporre la fotografia con una luminosità media in modo tale da rivolgersi alla maggior parte delle persone senza un pensiero per quanto riguarda l’esposizione come un elemento della composizione. Si può scegliere di rendere l’esposizione più scura o più chiara, alzando di livello la chiave di lettura. Se l’elemento dell’esposizine  è molto forte, diventerà un elemento centrale dell’immagine. Non a tutti può piacere, ma questo fa parte del gioco perchè la foto scattata è stata una vostra scelta interpretativa.

esposizione STOP

Nella maggior parte dei casi si sceglie il soggetto come il punto più luminoso in quanto è il più importante. Se la motivazione è questa basta impostare la macchina fotografica sulla misurazione SPOT. Nel caso in cui il nostro soggetto riempe il sensore o il fotogramma della pellicola  e l’immagine è ricca di dettagli come potrebbe essere un panorama, consiglio di utilizzare una misurazione valutativa come MATRIX. 

ESPOSIZIONE STOP
Dopo che la fotocamera avrà effettuato la sua misurazione potete utilizzare  la compensazione EV per decidere se rendere l’immagine più chiara o più scura.

esposizione stop

La gamma tonale

A volte vi potete trovare davanti ad una situazione dove ci sono aree troppo scure e altre troppo chiare quindi rischiamo di perdere dettagli o sovraesporre.

Un trucco è di effettuare tre scatti con tre esposizioni differenti per comprimere la gamma tonale ma potrebbe creare un effetto innaturale dell’immagine.

In alcune macchine fotografiche si trova la funzione bracketing che vi potrà aiutare scattando in automatico le tre fotografie con esposizioni differenti. Altrimenti si potrà effettuare manualmente scattando la prima foto con una esposizione centrale  e aumentare di un STOP la seconda fotografia e diminuire di uno STOP (dalla prima) la terza fotografia. In Post produzione andremo ad unire i tre scatti recuperando le luci e le ombre.

Se pensi che questo articolo possa essere utile, Clicca Qui Sotto.

 
Comments